Serie A 18 squadre
Magazine

Tre motivi per tornare alla Serie A a 18 squadre

Perché tutti lo chiedono

«Serie A 18 squadre? Ci ho sempre pensato, ma ci sono degli interessi tali che è difficile portarli a termine. Comunque in Europa sono tanti i campionati a 20 squadre», queste le parole del presidente della Figc Carlo Tavecchio. Insomma, il nostro calcio sembra avere altre priorità. Eppure, agli occhi di tutti, un ritorno all’antica sembrerebbe davvero essere la soluzione migliore. Cerchiamo di scoprire perché.

RIDATECI LA LOTTA SALVEZZA

Chi ha vissuto i campionati tra fine anni novanta e primi anni duemila, sa benissimo che quella per non retrocedere era, senza alcun dubbio, la battaglia più appassionante, forse addirittura meglio della corsa scudetto. Tutto era in bilico fino all’ultima giornata, se non addirittura fino all’ultimo minuto. Ora, invece, la lotta salvezza sembra decisa già da febbraio. E inoltre ci sono squadre come il Genoa che, pur vincendo solo una volta in tutto il girone di ritorno, non corrono alcun rischio. Insomma, qualcosa non torna.

LIVELLAMENTO VERSO IL BASSO

Nella Serie A a 18 squadre ogni partita poteva davvero avere un senso ed essere combattuta fino all’ultimo. Quindi il livello era sicuramente più elevato. Invece, osservando la stagione di quest’anno, ci si rende conto di quanto molte sfide hanno avuto davvero poco da dire. Lazio-Palermo di domenica scorsa ne è indubbiamente l’esempio più chiaro e lampante. Un livellamento verso il basso a dir poco spaventoso.

TUTTO PIÙ SEMPLICE

Rose più corte e non gonfiate all’eccesso e con giocatori che non vedranno il campo quasi mai, meno obbligo di fare il tanto odiato turnover, più pause per le Nazionali e una condizione fisica migliore, anche in vista di eventuali Mondiali ed Europei: questi sono gli altri vantaggi della Serie A a 18 squadre. Non vi è alcun dubbio che, oltre che dei pro, ci siano anche dei contro, ma in una sorta di bilancia quasi sicuramente vincerebbero i primi. Arriverà il momento in cui chi di dovere riuscirà a capirlo? La speranza è sempre l’ultima a morire.

APPROFONDIMENTI  Le 4 star più social del momento
Categories
MagazineNews

COMMENTA IL POST

*

*