Ronaldo sportivi social
News

I migliori bomber dei campionati europei

Il calcio è prima di tutto una questione di goal, che viene dal termine per obiettivo o fine massimo. Non è dunque un caso che i calciatori più riconosciuti o ammirati dagli adolescenti e dagli appassionati di questo sport siano i principali cannonieri, in particolare quelli dei club europei più importanti. La visibilità delle leghe europee, per non parlare della Champions League, permettono a questi attaccanti di distinguersi maggiormente rispetto ai loro colleghi di altri lidi, oltre ovviamente a spiccare su tutti gli altri calciatori degli stessi campionati in quanto spesso sul taccuino dei marcatori.

Nella stagione calcistica 2017-18, quella attualmente in corso, sono tanti i calciatori che stanno facendo parlare di sé per i tanti goal messi a segno in campionato. In Premier League, dove la sorpresa assoluta è Mohammed Salah, sembra essere nuovamente l’anno di Harry Kane, centravanti del Tottenham che è per adesso a quota 23 reti in campionato, già consacratosi massimo marcatore la stagione scorsa. Dietro all’inglese, in goal nell’ottavo di finale di Champions contro la Juventus, ci sono proprio Salah con 22 centri e Sergio Aguero con 21.

In Liga, invece, c’è da segnalare la stagione difficile di Cristiano Ronaldo, che sebbene sia il capocannoniere della Champions League in campionato è solamente a quota 11 reti, ben 9 in meno del capocannoniere Leo Messi, con il quale è in sfida da dieci anni per trofei come il Pallone d’oro e la Scarpa d’Oro. In Liga la sorpresa dell’anno è Iago Aspas, attaccante del Celta autore fino ad ora di 15 reti, soltanto una in meno di Luis Suarez, che due stagioni fa aveva vinto proprio la Scarpa d’oro con 40 goal rompendo temporaneamente il duetto Messi – Ronaldo.

APPROFONDIMENTI  Le 4 migliori mosse finali del mondo del wrestling

Se invece ci spostiamo in Italia vediamo come i piani alti della classifica parlino la lingua locale. Ciro Immobile della Lazio è capocannoniere con 20 reti nella speranza di vincere di nuovo un titolo già conquistato 4 stagioni fa. Dietro di lui c’è l’italo – argentino Mauro Icardi, capitano e stella dell’Inter, mentre fanno stupore i 17 centri di Fabio Quagliarella, 35enne attaccante della Sampdoria che sta vivendo la sua miglior epoca dal punto di vista realizzativo nonostante le molte primavere sulle spalle.

Dall’altra parte delle Alpi, in una Ligue 1 dominata in lungo e in largo dal Paris Saint Germain, non soprende che il capocannoniere sia Edinson Cavani, da poco laureatosi miglior marcatore di sempre della squadra parigina. Alle sue spalle vi sono Neymar Jr. con 18 reti e Radamel Falcao del Monaco con 17, come ulteriore conferma del fatto che i goal non abbiano età.

La Bundesliga è invece il campionato con la maggior differenza reti tra il primo e il secondo miglior marcatore: da Lewandoswki a quota 19 fino a Finnbogason intercorrono ben 8 reti di differenza. Un altro segnale dell’elevata potenza del Bayern Monaco, che in patria non ha rivali da anni, neanche a livello individuale.

Non resta che godersi la seconda parte della stagione calcistica e tirare le somme alla fine dei campionati e delle coppe. L’anno del mondiale darà poi un’ulteriore occasione di spettacolo e goal fino a metà luglio, per una stagione 2017-2018 da quasi 365 giorni d’emozioni.

Categories
News

COMMENTA IL POST

*

*